COMUNE SCIOLTO PER INFILTRAZIONI MAFIOSE


ART. 143 DEL T.U.E.L COMMA 1 I consigli comunali e provinciali sono sciolti quando, anche a seguito degli accertamenti effettuati a norma dell ‘articolo 59, comma 7, emergono concreti, univoci, e rilevanti elementi su collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare degli amministratori di cui all ‘art. 77, comma 2, ovvero su forme di condizionamento degli stessi, tali da determinare un ‘alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e da compromettere il buon andamento o l’imparzialità delle amministrazioni comunali o provinciali, nonché il regolare funzionamento dei servizi ad esse affidati, ovvero che risultino arrecare danno e perdurante pregiudizio per lo stato della sicurezza pubblica “. La disposizione in esame non definisce espressamente in quali casi debba ritenersi sussistente il collegamento con la criminalità organizzata rilevante ai fini dello scioglimento (cioè adeguato ad esercitare un condizionamento sull' ente che si riverberi sul buon andamento e sulla sicurezza pubblica). ....una adeguata indagine ovvero valutazione sulla posizione degli "amministratori". Nel vigente sistema normativo, lo scioglimento dell'organo elettivo si connota, pertanto, quale "misura di carattere straordinario" per fronteggiare "una emergenza straordinaria" (così Corte Costo 19 marzo 1993, n. 103, nell'escludere profili di incostituzionalità nel previgente art. 15-bis 1.19 marzo 1990, n.55)".


L'asse portante della valutazione che presiede allo scioglimento è costituito, da un lato, dalla accertata o notoria diffusione sul territorio di fenomeni di criminalità organizzata e, dall'altro, dalle precarie condizioni difunzionalità dell'ente territoriale".






lunedì 7 dicembre 2015

Isola delle Femmine Italcementi e Ambiente: ITALCEMENTI 2009 REVAMPING MINISTERO PATTO PER LA TUTELA AMBIENTE 12 MILIARDI FINANZIAMENTI INCENERITORI REVAMPING

ITALCEMENTI 2009 REVAMPING MINISTERO PATTO PER LA TUTELA AMBIENTE 12 MILIARDI FINANZIAMENTI INCENERITORI REVAMPING





ITALCEMENTI 2015 NOVEMBRE TERZO TRIMESTRE 2015 ITC_3_TRIMESTRALE_2015UK




   




ITALCEMENTI ESERCIZIO 2014
IN ITALIA, A ISOLA DELLE FEMMINE, SONO STATI ULTIMATI GLI STUDI
RELATIVI AL REVAMPING DEGLI ATTUALI IMPIANTI CON LA PREPARAZIONE DI DIVERSE SOLUZIONI
E SONO INIZIATE LE ATTIVITÀ PER LA PREPARAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE TECNICA A
SUPPORTO DELLO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE.
20.1. DEBITI FINANZIARI
NELLE
SEGUENTI TABELLE SI RIPORTANO I DEBITI FINANZIARI PER CATEGORIA RIPARTITI TRA
PARTE NON CORRENTE E CORRENTE:
(MIGLIAIA
DI EURO)
31 DICEMBRE 2014                                        31 DICEMBRE 2013
DEBITI
VERSO BANCHE 249.165                                                                       248.947
PARTE NON
CORRENTE SU MUTUI E FINANZIAMENTI 10.020                                   11.563
DEBITI
FINANZIARI VERSO SOCIETÀ DEL GRUPPO 765.013                                   708.345
DEBITI FINANZIARI NON CORRENTI 1.024.198                                             968.855
FAIR
VALUE DEGLI STRUMENTI DERIVATI DI COPERTURA 29.170                              7.344
TOTALE DEBITI FINANZIARI MEDIO LUNGO TERMINE 1.053.368                    976.199  
DEBITI
VERSO BANCHE E PRESTITI A BREVE 129.519                                           169.596 
PARTE
CORRENTE MUTUI E FINANZIAMENTI 9.350                                                  9.409
DEBITI
FINANZIARI VERSO SOCIETÀ DEL GRUPPO 272.328                                   145.714
DEBITI VERSO BANCHE E DEBITI FINANZIARI CORRENTI 411.197                  324.719
FAIR
VALUE DEGLI STRUMENTI DERIVATI DI COPERTURA 369                                    1.655
TOTALE DEBITI FINANZIARI A BREVE TERMINE 411.566                                326.374
TOTALE DEBITI FINANZIARI 1.464.934                                                       1.302.573

ITALCEMENTI 2015 24 NOVEMBRE 15_11_24_NatixisConference_Final










ITALCEMENTI 2015 GESTIONE 3 TRIMESTRE ITC_3_TRIMESTRALE_2015_ITA




ITALCEMENTI 2014 OURWORLD 31 12 2014






ITALCEMENTI 2015 GESTIONE 3 TRIMESTRE ITC_3_TRIMESTRALE_2015_ITA






ITALCEMENTI 2014 ESERCIZIO_2014_ITC15










ITALCEMENTI 2015 GESTIONE 3 TRIMESTRE ITC_3_TRIMESTRALE_2015_ITA






ITALCEMENTI 2015 GESTIONE 3 TRIMESTRE ITC_3_TRIMESTRALE_2015_ITA






Italcementi esercizio 2014
In Italia, a Isola delle Femmine, sono stati ultimati gli studi
relativi al revamping degli attuali impianti con la preparazione di diverse soluzioni
e sono iniziate le attività per la preparazione della documentazione tecnica a
supporto dello studio di impatto ambientale.
20.1. Debiti finanziari
Nelle
seguenti tabelle si riportano i debiti finanziari per categoria ripartiti tra
parte non corrente e corrente:
(migliaia
di euro)
31 dicembre 2014                                                    31 dicembre 2013
Debiti
verso banche 249.165                                                                                248.947
Parte non
corrente su mutui e finanziamenti 10.020   
                                               11.563
Debiti
finanziari verso società del gruppo 765.013  
                                                 708.345
Debiti finanziari non correnti 1.024.198                                                           968.855
Fair
value degli strumenti derivati di copertura 29.170                                                 7.344
Totale debiti finanziari medio lungo termine 1.053.368                                    976.199
 
Debiti
verso banche e prestiti a breve 129.519                                                       169.596 
Parte
corrente mutui e finanziamenti 9.350                                                                9.409
Debiti
finanziari verso società del gruppo 272.328                                                    145.714
Debiti verso banche e debiti finanziari correnti 411.197                                   324.719
Fair
value degli strumenti derivati di copertura 369                                                     1.655
Totale debiti finanziari a breve termine 411.566                                              326.374
Totale debiti finanziari 1.464.934                                                                  1.302.573




ITALCEMENTI 2009 REVAMPING MINISTERO PATTO PER LA TUTELA AMBIENTE 12 MILIARDI FINANZIAMENTI INCENERITORI REVAMPING



12 MILARDI, CO2, COMBUSTIBILI, EDILPOWER, EFFICIENZA ENERGETICA, ENEL, eni, INCENERITORI, ITALCEMENTI, LETTA, PATTO TUTELA AMBIENTE 2009, PRESTIGIACOMO, Revamping, RICONVERSIONE, rifiuti, RINNOVO, SORGENIA,

Nessun commento:

Posta un commento