COMUNE SCIOLTO PER INFILTRAZIONI MAFIOSE


ART. 143 DEL T.U.E.L COMMA 1 I consigli comunali e provinciali sono sciolti quando, anche a seguito degli accertamenti effettuati a norma dell ‘articolo 59, comma 7, emergono concreti, univoci, e rilevanti elementi su collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare degli amministratori di cui all ‘art. 77, comma 2, ovvero su forme di condizionamento degli stessi, tali da determinare un ‘alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e da compromettere il buon andamento o l’imparzialità delle amministrazioni comunali o provinciali, nonché il regolare funzionamento dei servizi ad esse affidati, ovvero che risultino arrecare danno e perdurante pregiudizio per lo stato della sicurezza pubblica “. La disposizione in esame non definisce espressamente in quali casi debba ritenersi sussistente il collegamento con la criminalità organizzata rilevante ai fini dello scioglimento (cioè adeguato ad esercitare un condizionamento sull' ente che si riverberi sul buon andamento e sulla sicurezza pubblica). ....una adeguata indagine ovvero valutazione sulla posizione degli "amministratori". Nel vigente sistema normativo, lo scioglimento dell'organo elettivo si connota, pertanto, quale "misura di carattere straordinario" per fronteggiare "una emergenza straordinaria" (così Corte Costo 19 marzo 1993, n. 103, nell'escludere profili di incostituzionalità nel previgente art. 15-bis 1.19 marzo 1990, n.55)".


L'asse portante della valutazione che presiede allo scioglimento è costituito, da un lato, dalla accertata o notoria diffusione sul territorio di fenomeni di criminalità organizzata e, dall'altro, dalle precarie condizioni difunzionalità dell'ente territoriale".






lunedì 9 maggio 2011

LA REALTA' MISTIFICATA



LA REALTA' MISTIFICATA da.......
 


COMUNICATO STAMPA
REPLICA ALL’INTERVENTO DEL SINDACO PORTOBELLO A TIVÙ7
In relazione all’episodio occorso in Isola delle Femmine il 2 aprile scorso, che ha visto il blogger Pino Ciampolillo subire una vera e propria aggressione da parte del locale Assessore all’Ambiente Marcello Cutino, abbiamo il dovere di evidenziare come l’accaduto – contrariamente a quanto sostenuto dal Sindaco Portobello – non abbia alcun legame con la contestazione mossa dal Cutino alla moglie del Ciampolillo, in servizio presso il Comune isolano, vicenda peraltro senza conseguenze, anche in considerazione del noto rigore professionale della dipendente.
Piuttosto, la scomposta reazione dell’Assessore, che ha pesantemente offeso il blogger, strappandogli la macchina fotografica che aveva con sé, potrebbe essere motivata dalla volontà di mettere a tacere il coraggioso esponente di Isola Pulita, che stava documentando fatti tutt’ora al vaglio della Magistratura.
Il Cutino, infatti, al momento dell’arrivo del Ciampolillo, stava dirigendo un intervento di raccolta dei rifiuti da parte di una ditta esterna all’ATO Palermo 1, gestore del servizio, ciò in assenza di provvedimenti amministrativi autorizzatori: rifiuti che non sono mai arrivati in alcuna discarica, ma sembrerebbe siano stati indebitamente riversati nella zona industriale di Isola delle Femmine!
L’Assessore ha sempre smentito che tale operazione abbia avuto luogo – anche nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Comunale – e ben si comprendono, pertanto, le ragioni del suo tentativo di impedire al blogger di immortalarlo con le mani nel sacco … della spazzatura!
Il Sindaco, intervenendo ai microfoni di Tivù7, ha maldestramente cercato di mistificare la realtà, ma ha finito per mortificare ancora una volta i diritti dei cittadini, offendendo i valori della democrazia: anziché oscurare l’obiettivo di Pino Ciampolillo, il Dottor Cutino dovrebbe far un serio esame di coscienza e attendere, rispettosamente, le conclusioni della Procura della Repubblica in merito ai fatti in questione.

Comitato Cittadino Isola Pulita aderente Legambiente, Rinascita Isolana, Insieme per il Rinnovamento, Comitato Cittadini Ennesi, Augusta Ambiente, Rete Rifiuti Zero Sicilia, Decontaminazione Sicilia, Comitati Cittadini Siciliani

Da: Gioacchino Genchi gioacchino.gen...@gmail.com
Data: Sun, 8 May 2011 17:19:06 +0200
Locale: Dom 8 Mag 2011 17:19
Oggetto: Fwd: [comitatisiciliani] URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO
Caro Pino,
manifesto la mia solidarietà per l'incresciosa aggressione di cui sei stato
oggetto.
Ino

Da: "garofalo.c" garofal...@tiscali.it
Data: Sun, 8 May 2011 18:10:07 +0200
Locale: Dom 8 Mag 2011 18:10
Oggetto: R: [comitatisiciliani] URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO
A none mio personale e dei comitati cittadini ennesi manifesto la
solidarietà per l’atto increscioso.

Carlo Garofalo
Da: "fracip2\@libero\.it" frac...@libero.it
Data: Sun, 8 May 2011 19:24:04 +0200
Locale: Dom 8 Mag 2011 19:24
Oggetto: Re:Fwd: [comitatisiciliani] URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO

La Rete Regionale Siciliana Rifiuti Zero - Sezione di ARAGONA - condanna l'atto di vile aggressione nei confronti di Pino Ciampolillo!!! A Lui ed a tutte le persone che si battono per l'Ambiente va la nostra piena solidarietà.
Franco Cipolla


Da: "Angelo Gallo" <ang...@email.it>
Data: Sun, 8 May 2011 19:32:32 +0200
Locale: Dom 8 Mag 2011 19:32
Oggetto: Re: Re:Fwd: [comitatisiciliani] URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO

Caro Pino
tutta la mia vicinanza e solidarieTà
Angelo gallo

Da: Mario Casella mariocase...@gmail.com
Data: Sun, 08 May 2011 21:16:27 +0200
Locale: Dom 8 Mag 2011 21:16
Oggetto: Re: [comitatisiciliani] URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO

Pino,
ti esprimo tutta la mia solidarietà convinto che alla fine la legalità verrà stabilita.
Continua a combattere, *con cautela*, contro coloro che vogliono  soffocare anche  il semplice diritto ad essere informati e contro chi vorrebbe che le  nostre idee  fossero sempre accondiscendenti al volere dei padroni che  si arrogano  sempre  il potere di inquinare e distruggere.
Augurando che presto il mondo venga decontaminato, da cose e persone che  lo assediano.
Ciao, Mario Casella



Da: "L. Solarino" <lsolar...@unict.it >
Data: Sun, 8 May 2011 23:07:38 +0200
Locale: Dom 8 Mag 2011 23:07
Oggetto: Re: [decontaminazionesicilia] Re: [comitatisiciliani] URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO

Le Associazioni Decontaminazione Sicilia ed AugustAmbiente esprimono piena solidarietà a Pino Ciampolillo, convinte che chi lotta per la legalità merita tutto l'apprezzamento e la stima dei cittadini onesti e laboriosi, cosa che non certo può dirsi per chi si è comportato come il Cutino, che dimenticando di essere al servizio della cittadinanza inveisce e si comporta da vero mascalzone nei confronti di un cittadino che cerca di far funzionare bene ed alla luce del sole la gestione della cosa pubblica.
Con profonda stima, Luigi Solarino




Da: Carmoz Aymée <car...@tiscali.it>
Data: Mon, 9 May 2011 08:46:20 +0200
Locale: Lun 9 Mag 2011 08:46
Oggetto: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULLAGRESSIONE DI CIAMPOLILLO.
Caro Ciampolillo, l'atteggiamento inconcepibile (e illegale), gli insulti volgari del signor CUTINO
sono assolutamente incompatibili con la funzione di uomo pubblico servitore dello Stato e del cittadino.,
Solidarietà totale.
Aimée Carmoz, Rete Rifiuti Zero Sicilia.



Da: Renata Di Fazio <rrr...@yahoo.it>
Data: Mon, 9 May 2011 14:17:53 +0100 (BST)
Locale: Lun 9 Mag 2011 15:17
Oggetto: R: URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO
L'associazione Rifiuti Zero Palermo esprime piena solidarietà a Pino  Ciampolillo, ostacolato nel suo tentativo di informare i suoi compaesani   riguardo alla gestione dei rifiuti a Isola delle Femmine il 2 Aprile
2011. L'associazione Rifiuti Zero Palermo ritiene il diritto di  informazione un diritto imprescindibile, e la trasparenza e la legalità  obiettivi che ogni amministrazione, a maggior ragione nel contesto  sociale siciliano, deve sforzarsi di raggiungere pienamente.
Renata Di Fazio
Vice Presidente Associazione Rifiuti Zero Palermo

Da: maria gabriella filippazzo <gafili...@hotmail.com>
Data: Mon, 9 May 2011 10:58:28 +0200
Locale: Lun 9 Mag 2011 10:58
Oggetto: RE: [decontaminazionesicilia] post scriptum URGENTISSIMO: FARE PERVENIRE L'ADESIONE AL COMUNICATO STAMPA SULL'AGGRESSIONE DI CIAMPOLILLO
Carissimo,
non posso che manifestare anche la mia solidarietà per l'incredibile (anche se in questo Paese l'incredibile non esiste!!) aggressione di cui sei stato oggetto.
Seguo con poco attenzione molte mail...ma mi devo essere perduta tutta una parte intermedia che sta tra il 2 aprile ed il 7 maggio.
Chiedo troppo se mi fai una rapida sintesi??!
Garzie,
gabriella Filippazzo



    Augusta Ambiente,isola pulita,Ciampolillo,Isola delle Femmine,COMITATI CITTADINI SICILIANI, DECONTAMINAZIONE SICILIA, Insieme per il Rinnovamento, Rifiuti Zero, Rinascita Isolana,Pappagallo,PALmuto

Nessun commento:

Posta un commento