COMUNE SCIOLTO PER INFILTRAZIONI MAFIOSE


ART. 143 DEL T.U.E.L COMMA 1 I consigli comunali e provinciali sono sciolti quando, anche a seguito degli accertamenti effettuati a norma dell ‘articolo 59, comma 7, emergono concreti, univoci, e rilevanti elementi su collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare degli amministratori di cui all ‘art. 77, comma 2, ovvero su forme di condizionamento degli stessi, tali da determinare un ‘alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e da compromettere il buon andamento o l’imparzialità delle amministrazioni comunali o provinciali, nonché il regolare funzionamento dei servizi ad esse affidati, ovvero che risultino arrecare danno e perdurante pregiudizio per lo stato della sicurezza pubblica “. La disposizione in esame non definisce espressamente in quali casi debba ritenersi sussistente il collegamento con la criminalità organizzata rilevante ai fini dello scioglimento (cioè adeguato ad esercitare un condizionamento sull' ente che si riverberi sul buon andamento e sulla sicurezza pubblica). ....una adeguata indagine ovvero valutazione sulla posizione degli "amministratori". Nel vigente sistema normativo, lo scioglimento dell'organo elettivo si connota, pertanto, quale "misura di carattere straordinario" per fronteggiare "una emergenza straordinaria" (così Corte Costo 19 marzo 1993, n. 103, nell'escludere profili di incostituzionalità nel previgente art. 15-bis 1.19 marzo 1990, n.55)".


L'asse portante della valutazione che presiede allo scioglimento è costituito, da un lato, dalla accertata o notoria diffusione sul territorio di fenomeni di criminalità organizzata e, dall'altro, dalle precarie condizioni difunzionalità dell'ente territoriale".






venerdì 20 agosto 2010

LA DOMANDA DEL SINDACO PORTOBELLO

Sindaco Portobello è l’ORA (sono le dodici meno dieci)che abbandoni il palazzo
Caricato da isolapulita




IN QUESTI ULTIMI MESI SENTO PARLARE CON SEMPRE PIU' INSISTENZA CHE PER LE COSE CHE HO fatto DOVREI DIMETTERMI.

NON CAPISCO DOVE COME E CON CHI HO SBAGLIATO:
Con i Sindacati?
Con il Cimitero?
Con la Calliope?
Con I Dipendenti?
Con il Saracen?
Con La SICAR?
Con L’Isola Ecologica?
Con La Paloma?
Con la lottizzazione Lo Bianco?
Con le destinazione d'uso dei terreni,(in preparazione del nuovo PRG)?
Mi si accusa di aver chiuso un occhio sull’abusivismo edilizio, per altro denunciato da ultimo anche dall’Arch Aliquò, i miei detrattori omettono di dire che avendo io due occhi se uno era chiuso l’altro occhio l’ho tenuto sempre ben aperto.
Sulla Pulizia del Paese sembra sia accusato di aver trasformato Isola in una piccola Pattumiera, però nessuno osa ricordare che IO con il mio Assessore Lo Piccolo abbiamo respinto i camion di immondizia mandataci dalla Campania.
E poi la storia dei Consulenti ma finiamola! A detta dei miei avversari sembra siano troppi, io non so se qualcuno di questi miei detrattori si è preso la briga di vedere il numero dei Consulenti che aveva il mio ex Sindaco Bologna. Perchè IO dovrei essere da meno?

Appunti mi vengono fatti anche:

Con i Vigili Urbani e in particolare con il loro Comandante?
O forse! Con la SALUTE dei Cittadini?
Con l'Italcementi?
A proposito di Italcementi di Pet-coke e di consulenti, vorrei ricordare ai miei avversari che all’indomani della dichiarazione del mio consulente (dr. Minagra), presso l’Assessorato “…il Comune di Isola delle Femmine concede l’autorizzazione all’uso del Pet-coke…” ho dovuto smentirlo, incaricare un altro consulente Ambientale (Cottone) e ridare fiducia al dr. Minagra.
Così facendo mi sono cautelato con ben due Consulenti Ambientali.
A proposito del Dr. Minagra e la Sua dichiarazione all’Assessorato, il mio Presidente della Commissione Ambiente mi aveva ufficialmente richiesto di chiarire la posizione ufficiale dell’Amministrazione sul Pet-coke. Mi sono detto: ma possibile che dobbiamo sempre parlare di Pet-coke?
Qualcuno ce l'ha con me per via della distribuzione di poltrone che mi hanno consentito di continuare a CAMPA'?
Con il paese che sta diventando sporco 24 ore su 24?
Con la cantierizzazione del raddoppio Ferrovariario?
Con la Commissione Edilizia Comunale?
Con il Piano Regolatore Generale?
E ancora! Forse ho sbagliato con l’arch Albert licenziato con provvedimento adottato nella seduta di Giunta Municipale (ho votato come il collega Cap Lucido)
n 34 del 2.3.04.
Oppure o sbagliato con l’arch Monica Giambruno da me confermata nel suo incarico di Responsabile 3° Settore con Determina Sindacale 26 del 18.6.04 salvo poi, haimè, revocarla dall’incarico con mia Determina del 10.10.05?
Ma si! Penso, forse di aver sbagliato con il Sindacato che nel caso specifico dell’arch Monica Giambruno non ho dato risposta alla supposta illegittimità della mia Determina n 30.
Non penso certo, di aver sbagliato nell’aver proposto alla G.C. che ha poi approvato, la rideterminazione della pianta organica volto ad aumentare il numero di posizioni con la funzione di capi settori, (a cui spetta la indennità di posizione e di risultato), detto in soldoni UN AGGRAVIO FINANZIARIO per il Comune.
D'altronde il prossimo anno a Isola delle Femmine si svolgeranno le elezioni amministrative.
Certamente! Non sbaglio nel profondere il mio impegno nella preparazione della lista per le prossime elezioni amministrative.
A volte penso ma è solo per questo che devo DIMETTERMI?

Caricato da isolapulita





http://www.isolapulita.it/


LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA CONDANNA L'ITALIA RIFIUTI 11.4
Caricato da isolapulita




ANTONIO E STEFANO MAIORANA FUGA VOLONTARIA?
Caricato da isolapulita

Nessun commento:

Posta un commento